05.07.2016

In autunno torna la AMB a Stoccarda

Anche alla sua prossima edizione, dal 13 al 17 settembre 2016, la fiera AMB di Stoccarda sarà pienissima.

Già alla manifestazione precedente del 2014 l'ente Fiera Messe Stuttgart aveva registrato cifre record. A questo successo hanno contribuito i diversi partner della AMB e i 1357 espositori, provenienti da 28 paesi, che hanno presentato i loro sviluppi e le loro innovazioni agli stand della fiera.

L'importanza della AMB di Stoccarda come fiera leader in Europa per la lavorazione di metalli è evidente e anche per il 2016 le aree disponibili risultano da mesi già tutte occupate. Solo a partire dal 2018 si potrà assistere a un cambiamento, quando entrerà in funzione il nuovo padiglione Paul Horn (padiglione 10) situato nella parte ovest del comprensorio fieristico, che integrerà l’area espositiva lorda di ulteriori 15000 m², mettendo così a disposizione un totale di 120000 m².

I settori espositivi della AMB di Stoccarda comprendono macchine utensili ad asportazione di truciolo e macchine utensili scrostatrici, utensili di precisione, tecniche di misura e sicurezza della qualità, tecniche di maneggio di pezzi e utensili, robot, Industrial Software & Engineering, componenti e accessori. La differenza decisiva rispetto alle altre manifestazioni di questo segmento è che alla AMB di Stoccarda sono, in prevalenza, gli stessi produttori a esporre, non i loro rappresentanti o commercianti. Molti espositori sono leader sul mercato mondiale e giganti del settore nel loro segmento e alla AMB mostrano puntualmente, ogni due anni, le loro innovazioni. L’elenco degli espositori registrati si presenta come la lista dei VIP dell’industria delle macchine utensili e del settore degli utensili di precisione.

Come riferito dal Dr. Schäfer, Direttore Generale della VDW (Verein Deutscher Werkzeugmaschinenfabriken, Associazione dei produttori di macchine utensili), sul numero di giugno della rivista Elettrificazione: "Germany Trade & Invest riporta che l'economia italiana è nuovamente in fase ascendente. Grazie a una costante richiesta in ambito export e a una ripresa della richiesta interna le aziende sono tornate a investire. Per il 2016 Oxford Economics ha stimato un incremento degli investimenti nei più importanti settori di vendita dell’industria delle macchine utensili pari al 2,3%. L’Italia e la Germania sono ottimi partner commerciali da molti anni nell’ambito delle macchine utensili. La Germania, con una quota pari al 12%, rappresenta il secondo mercato più importante per i produttori italiani dopo gli USA. Dal punto di vista della Germania l’Italia si colloca al terzo posto tra i fornitori più importanti del Paese"

Fonte: Elettrificazione 06-07 2016 n. 719

 

I nostri partner