15.11.2014

Sviluppo dei collegamenti tra poli logistici italiani e tedeschi

Nel quadro delle attività della Camera per sviluppare i rapporti tra i poli della logistica italiana e quelli tedeschi, per favorire quindi l’avvio di nuovi collegamenti e l’utilizzo delle infrastrutture logistiche italiane da parte delle industrie tedesche, ha avuto luogo il giorno 22 gennaio 2014 un incontro presso il nuovo terminal di Burghausen tra i vertici dell’Autorità Portuale di Venezia e quelli della società di gestione del terminal e delle principali industrie chimiche della regione.

Il terminal appena costruito verrà messo in funzione a partire da giugno 2014 e consentirà di trasferire su rotaia il traffico di prodotti generato dal polo chimico dell’area, sulla quale insistono importanti aziende che generano annualmente 8 Milliardi di Euro di fatturato e contano circa 25.000 addetti.

In virtù della collocazione geografica nel Sud della Baviera, il terminal si porrà quindi come punto di snodo anche per i traffici diretti verso il Sud Europa, rendendo quindi interessante una collaborazione con il porto di Venezia che può contare su una competenza specifica nella gestione di prodotti chimici.

L’incontro ha permesso quindi di individuare le esigenze delle aziende chimiche dal punto di vista di collegamenti oltremare e di presentare i servizi del Porto di Venezia, con la finalità di studiare l’avvio anche di eventuali servizi ferroviari diretti che permetterebbero quindi alle industrie del polo chimico un inoltro delle merci ai propri clienti ma anche il ricevimento delle materie prime in maniera più veloce attraverso il Nord Adriatico.

I nostri partner