25.04.2016

Bulgaria, Francia, Germania e Svizzera insieme per le aziende calabresi

Un approccio sistemico e mult-iPaese (Bulgaria, Francia, Germania e Svizzera) per sostenere l'incremento del livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi della Regione Calabria nell'ambito della nuova programmazione 2014-2020: dibattito interattivo e ampia partecipazione delle aziende e startup del territorio presso la sede di Unioncamere Calabria e l'Università della Calabria.

Si sono tenuti il 13 e 14 aprile scorso i due importanti appuntamenti con le aziende calabresi operanti nei settori dell’agroalimentare e dell’innovazione tecnologica presso la sede dell’Unioncamere Calabria e l’Università della Calabria.

All’evento del 13 aprile, realizzato in collaborazione con Unioncamere Calabria, Enterprise Europe Network, e che si inserisce nell’ambito delle attività di supporto all’internazionalizzazione delle PMI italiane e incremento delle relazioni commerciali e scientifiche tra l’Italia e i Paesi target, Bulgaria, Francia, Germania e Svizzera, hanno preso parte i Segretari Generali delle Camere di Commercio Italiane di Marsiglia, Monaco di Baviera, Sofia e Zurigo che hanno illustrato a circa 50 aziende partecipanti le opportunità commerciali esistenti nel settore agroalimentare dei quattro Paesi.

Il Presidente di Unioncamere Calabria, Paolo Abramo ha sottolineato l’eccellenza del territorio e la necessità di “portare fuori dai confini nazionali” il prodotto calabrese attraverso la rete delle Camere di Commercio italiane all’Estero anche utilizzando i fondi messi a disposizione dal nuovo Piano Operativo Regionale CALABRIA FESR 2014-2020 approvato il 21/10/2015 dalla Commissione Europea.

La seconda giornata di lavoro, tenutasi il 14 aprile presso l’incubatore TechNest dell’Università della Calabria, è stata incentrata sull’innovazione tecnologica, sulle startups e sulle relative opportunità offerte dai quattro mercati europei. Alla presenza del responsabile delle Relazioni Internazionali dell’UNICAL, dott. Gianpiero Barbuto, del Delegato del Rettore per la Ricerca ed il Trasferimento tecnologico dell’incubatore TechNest, Prof. Passarino e del Responsabile dell’Ufficio Speciale “Liaison Office - Supporto alla Ricerca ed al Trasferimento Tecnologico”, Ing. Attanasio, i delegati delle Camere di Commercio Italiane di Marsiglia, Monaco, Sofia e Zurigo hanno intrattenuto un interessante dibattito con 10 startups e spin-off dell’incubatore volto ad approntare una strategia condivisa di supporto all’internazionalizzazione delle eccellenze tecnologiche calabresi, alcune già operanti sui mercati esteri, e alla definizione di una collaborazione tra l’Ateneo e le quattro strutture camerali.

 

I nostri partner